A spasso per l'Italia

Verona

Cose da non perdere:

  1. Porta Borsari
  2. Arena di Verona
  3. Casa di Giulietta
  4. Museo di Castelvecchio
  5. Ponte Scaligeri o di Castelvecchio
  6. Piazza Bra
  7. Piazza Erbe
  8. Piazza dei Signori
  9. Torre dei Lamberti
  10. Complesso delle 4 chiese: Il Duomo, San Zeno Maggiore, Santa Anastasia e San Fermo
  11. Teatro romano e museo archeologico
  12. Palazzo Mafferi
  13. Arche Scaligere
    • Eventi
    • Nei Dintorni…

Verona sorge lungo le rive del fiume Adige che con il suo dolce scorrere infonde pace e serenità. Cosa dire di questa incantevole città che dal 2000 è designata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. È una città dalla storia millenaria, il suo impianto urbano fonda le radici in epoca romana ed è, infatti, definita la città più romana d’Italia dopo Roma.
Ma non solo, insieme a Firenze e Ravenna è una delle 3 città Dantesche, proprio qui a Verona Dante trascorse un lungo periodo di esilio dalla sua amata Firenze e durante la quale avrà modo di scrivere gran parte dei canti del Paradiso.
Verona è una città sorprendente, ricca di cose da vedere e visitare, sono sicura che vi rimarrà nel cuore.

A Verona è possibile acquistare la VeronaCard, una tessera che permette l’entrata gratuita o riduzioni nei principali punti di interesse della città e non solo, con essa è possibile, inoltre, prendere gli autobus della linea urbana.

Porta Borsari proprio in epoca romana era il principale ingresso alla città ed è l’unica porta romana ad essere giunta praticamente intatta ai giorni nostri. Porta dedicata al dio più importante del pantheon romano: Giove.

Arena di Verona
Situata in Piazza Bra è il terzo anfiteatro al mondo per dimensione e il meglio conservato in assoluto.L’anfiteatro eradestinato a spettacoli che prevedevano lotte fra gladiatori o cacce contro animali esotici o feroci, che poteva ospitare comodamente quasi 30 mila spettatori.

Casa di Giulietta a pochi passi da Piazza Erbe, troviamo la Casa di Giulietta, quel luogo incantato dove presumibilmente sono ambientate le vicende del celeberrimo romanzo di William Sheakespeare: Giulietta e Romeo.
All’interno del cortile, dopo aver attraversato l’arco di entrata, è collocata la famosa statua in bronzo di Giulietta, realizzata da Nereo Costantini e su di esso si affaccia il famoso balcone.

La Casa Museo di Giulietta, luogo tra i più celebri della città e punto di riferimento per gli innamorati di tutto il mondo, ha sede in un palazzo medievale di Verona dove, probabilmente, risiedeva la famiglia Dal Cappello, il cui emblema è scolpito nella chiave di volta dell’arco interno del cortile.
A Verona sono esistite effettivamente due famiglie di nome Montecchi e Capuleti (o, per l’esattezza, Cappelletti) e sono citate anche da Dante nel VI Canto del Purgatorio nella Divina Commedia.

Per ulteriori info: https://casadigiulietta.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=42703

Se avete un minuto di tempo proprio vicino alla casa di Giulietta c’è Minuto di Bauli un bar che prepara i famosi minuti, dei dolcetti simili a briosce sfornate e farcite al momento. Una vera delizia da non perdere!

Museo di Castelvecchio ricchissimo di opere dei più svariati artisti che nasce all’interno del castello medievale della famiglia Della Scala o Scaligeri e simbolo del loro grande potere. Che conserva al suo interno opere d’arte di epoca medioevale e moderna.

Ponte Scaligeri o di Castelvecchio con gli aguzzi merli sui due lati è una piccola passeggiata da non perdere.

Piazza Erbe fulcro della vita veronese, corrisponde a quello che era l’antico foro romano e nella quale da quasi 2000 anni si svolge ogni giorno il mercato.
Infondo alla piazza, di fronte a Palazzo Maffei la Colonna con il leone di San Marco a ricordo che Verona per un periodo passò sotto il dominio della Repubblica di Venezia.

Costola di balena

Piazza dei Signori troviamo la statua del poeta fiorentino Dante Alighieri e altre statue di illustri personaggi veronesi come: Catullo, Plinio, Vitruvio ecc. che trovano posto sulla quattrocentesca loggia del consiglio.

Le 4 chiese:

  • Duomo o Chiesa
  • San Zeno maggiore (chiesa ricoperta di pietra bianca e mattoni rossi trama tipica di Verona)
  • Santa Anastasia
  • San Fermo

È possibile acquistare un biglietto combinato per visitare tutte e 4 i complessi a prezzo agevolato, inoltre all’ingresso di ognuno di essi vi verrà fornito un QR code da scannerizzare per poter ascoltare l’audio guida.

Duomo di Verona o meglio la Cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta anche se è più corretto parlare di complesso del Duomo, infatti, tanti sono gli edifici religiosi che sorgono in quest’area. Qui trova collocazione un importante quadro: l’Assunzione della Vergine realizzata dal Tiziano intorno al 1535.
Nella zona dove sorge oggi il Duomo si trovavano, in epoca romana, delle ville private e, probabilmente, dei tempietti per il culto.

Basilica di San Zeno, patrono della città di Verona nella cripta sono custodite le reliquie del santo.
Questo luogo rappresenta uno dei massimi esempi di stile Romanico caratterizzato dall’alternanza di mattoni rossi e pietra bianca, motivo tipico veronese.

La chiesa gotica di Sant’Anastasia, caratteristiche sono le sue acquasantiere, supportate da figure scolpite conosciute come “i gobbi”

San Fermo, una chiesa su due livelli costituita dalla chiesa benedettina al piano inferiore e quella francescana al piano superiore.

Per qualsiasi informazione sulle chiese di Verona: https://www.chieseverona.it/it/le-chiese/il-complesso-della-cattedrale

Tomba di Giulietta custodito in una piccola cripta si identifica il sarcofago che si crede dovette conservare i corpi dei due giovani innamorati, oggi inserita all’interno del museo degli affreschi. Questo sarcofago altomedievale suscitò fin da subito una certa venerazione. Luogo commovente che alimenta il mito di Verona come città dell’amore.

Teatro romano e museo archeologico

Il Teatro romano è un autentico gioiello. Un luogo in cui, con un po’ di fantasia, è facile immaginare come dovesse essere la vita mondana dei romani, quando nei momenti di ozio si ritrovavano a teatro per assistere agli spettacoli. Qui è possibile sedersi sulle ampie gradinate che costituiscono la cavea del teatro e godersi un po’ di sole o, se si è fortunati, le prove di qualche saggio o spettacolo.
Sopra di esse ci sono tre scenografiche terrazze disposte su più livelli, dalla quale si può godere di una bellissima vista sulla città abbracciata dal fiume Adige.
Sull’ultima terrazza troviamo l’ingresso che permette di accedere al museo archeologico, comunque l’ingresso è accessibile anche tramite ascensore.
L’ultimo piano del museo è un cortile all’aperto in cui sono conservati parecchi resti di colonne e costruzioni romane. Questo punto regala una vista ancor più suggestiva su tutto il centro storico e i dintorni.

Casa Museo Palazzo Maffei sulla cui balaustra sono presenti le 5 principali divinità romane:
una collezione che vanta più di 350 capolavori, un itinerario ricco di opere straordinarie che offre al visitatore un percorso tra antico e moderno.

Eventi

  • Nel periodo invernale a Piazza Erbe si può passeggiare per i mercatini di Natale, reputati tra i più belli d’Italia.
  • Arena Opera Festival

Nei Dintorni…

  • Il Lago di Garda con i suoi paesi mozzafiato che lo costeggiano
  • Strada del Vino del Veneto

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *